Storia della PlayStation

La storia della Playstation

La storia dei videogiochi è fatta di tanti nomi, tra i quali uno dei più evidenti è quello di PlayStation. La console di Sony, nata negli anni Novanta, ha infatti rivoluzionato il mercato per qualità e per potenza, ed è arrivata oggi alla quarta generazione, che se cercate potete acquistare online su tecnogang.com. Ma ripercorriamo insieme la storia di questo dispositivo così amato!

Lo riconoscerei tra mille

Il nome PlayStation – abbreviato dai più in PS con il numero generazionale cui ci si riferisce – indica una serie di dispositivi videoludici che Sony produce dal 1994, anno in cui fu messa in commercio la prima generazione.

Ad oggi le quattro generazioni prodotte di PlayStation fanno parte rispettivamente della quinta, sesta, settima e ottava generazione di console, mentre la Quinta che uscirà fra non molto tempo coprirà la nona.

Vediamo brevemente il percorso storico di questa fortunata serie di console giapponesi!

La prima PlayStation (PS1)

La prima PlayStation fu messa in vendita il 3 dicembre del 1994, come console di Sony coprente la quinta generazione. Andava a posizionarsi in diretta concorrenza con il Sega Saturn e con il Nintendo 64, vendendo in totale con le varianti 102,51 milioni di unità.

Ci sono due varianti: Net Yaroze (dedicata agli sviluppatori) e la PlayStationOne di più piccole dimensioni uscita nel 2000 in concomitanza con la nuova generazione. Oggi è stata riproposta come PlayStation Classic, con però giochi preinstallati senza possibilità di inserire i dischi.

PlayStation 2 (PS2)

La PlayStation 2 è uscita nel 2000 come console della sesta generazione, uscendo due anni più tardi del Sega Dreamcast e un anno prima del primo Microsoft Xbox e del Nintendo GameCube.

È retrocompatibile con tutti i giochi della prima generazione, a patto che si inserisca una scheda di memoria per salvare i videogiochi. Ebbe anche delle varianti: il restyling del 2004, PS2 Slimline, che è più piccola e sottile e include anche una porta Ethernet per i giochi online; e la PSX, uscita nel 2003 solo in Giappone, dispositivo che univa un videoregistratore ad una PlayStation.

È con 157 milioni di unità vendute (ancora nel 2015!) la console Sony che ha venduto di più nella storia della serie.

PlayStation 3 (PS3)

La PlayStation 3 entrò nel mercato l’11 Novembre del 2006, come console della settima generazione, rivale di Xbox360 e di Nintendo Wii. Fu la prima console ad introdurre i controlli motori nei giochi, un lettore Blu-Ray e il FullHD.

Fu anche la prima console ad avere diverse taglie di storage interno: partiva da 20GB per arrivare a 320 – anche se poi rimasero in vendita solo le 120GB e 360GB.

Come per la PS2, fu fatta anche la versione Slim di questa console uscita nel settembre del 2009, più piccola, leggera e soprattutto con meno consumi di corrente.

PlayStation 4 (PS4)

La PlayStation 4 è arrivata nel novembre 2013 in USA ed Europa, e nel febbraio 2014 in Giappone: si tratta dell’attuale console fissa di Sony, commercializzata da 500GB o da 1TB. Ne esiste anche la variante Slim, e la Pro introdotta, come sappiamo, da poco che è potente il doppio dell’originale e supporta anche il 4K.

Console Portatili: PlayStation Portable (PSP)

Meno fortunate delle fisse, nella storia della serie vanno comunque ricordate anche le console portatili. La prima, la PSP ha in realtà riscosso parecchio successo, vendendo 80 milioni di unità al 2015.

Entrò nel mercato nel 2005 per cercare di contrastare l’indiscusso dominio di Nintendo nelle portatili, riaffermatosi maggiormente con il Nintendo DS. Era la prima portatile ad usare un formato proprietario di dischi ottici, l’Universal Media Disk, adatto sia ai giochi che ai film.

Ne fu commercializzata anche una variante più piccola e con chiusura a scorrimento, la PSPGo.

PlayStation Vita (PSVita)

Nel 2011 in Asia e nel 2012 in Occidente uscì PSVita, erede della PSP e pronta a contrastare, senza riuscirci, Nintendo 3DS. Con uno schermo OLED da 5 pollici, due stick analogici, un touchpad posteriore, un processore quadcore la PSVita aveva un hardware di primo livello decisamente superiore alla console Nintendo, ma pagò le scarse vendite soprattutto per il prezzo troppo alto.

(Visited 5 times, 1 visits today)