Pro e contro jailbreak di iPhone e iPad

pro contro jailbreak

Ogni anno decine di migliaia di persone cercano su Google, in Italia, frasi come “jailbreak iPhone, jailbreak iPad” e così via. Milioni di persone nel mondo ogni anno pensano di mettere il jailbreak al loro dispositivo iOS. La risposta alla domanda se devi fare il jailbreak per il tuo iPhone o iPad non è così semplice o scontata. Ci sono numerosi elementi da tenere in considerazione, che producono delle conseguenze spesso non desiderate.

Che cosa è il Jailbreak?

Ne avrete sicuramente sentito parlare se avete a che fare con un dispositivo Apple che ha installato un sistema operativo OS e suo derivato: ad esempio l’iPhone di qualsiasi generazione, l’iPad o persino l’Apple Tv. Essenzialmente con il jailbreak si cambiano le autorizzazioni e i permessi della directory di root del sistema operativo, consentendo l’accesso da sviluppatore per effettuare modifiche importanti. Una volta aperto, qualsiasi applicazione, buona o cattiva, può essere caricata sul dispositivo senza la necessaria e insormontabile autorizzazione di Apple.

Il jailbreak è legale?

La risposta è SI anche se si sta intervenendo su delle condizioni di utilizzo protette da brevetti e clausole che sono state sottoscritte al momento dell’acquisto. Non è illegale perché in fondo ciascuno è libero di fare ciò che crede con un dispositivo di sua proprietà. È come se stessimo personalizzando una macchina di nostra proprietà. Ovviamente però cambiare i permessi comporta delle conseguenze. Il jailbreak lascia le porte aperte e ci sono dei vantaggi e degli svantaggi, connessi a questa condizione.

Vantaggi del jailbreak

Autonomia totale: con il jailbreak il tuo dispositivo è “rooted”, si possiedono cioè i permessi sulla cartella principale. Si può quindi andare avanti e scaricare migliaia di applicazioni, attirare delle regolazioni e ampliare delle funzioni che aumentano notevolmente le capacità di un iPhone. Online ci sono community come quelle di Cydia, che permettono di scaricare applicazioni pensate proprio per il jailbreak.

Personalizzazione: Personalizzare il proprio iOS è affascinante. Basta semplicemente caricare l’applicazione Springboard e si può iniziare a modificare tutto: le icone, il testo, la grafica, il layout. Ci sono in circolazione dei temi molto belli, accattivanti, che rendono il proprio smartphone Apple praticamente unico. Così si può dare ogni tanto una riverniciata che non fa male.

Nuove funzionalità: con un jailbreak puoi fare cose che prima non avresti mai immaginato. Puoi cambiare le impostazioni del pannello di controllo, liberare memoria con un singolo touch. Puoi scrivere da ogni applicazione, fare scorciatoie gestuali per aprire prima le applicazione. Le regolazioni che si possono fare sono tante e migliorano la gestione del sistema operativa iOS che non esce mai immune da difetti.

Le regolazioni riguardano la capacità di conservare i dati, liberare memoria, modificare la schermata di blocco, persino far scattare una foto quando qualcuno tenta di sbloccare l’iPhone digitando il codice di sblocco sbagliato.

Stabilità e sicurezza maggiori: può sembrare strano, ma le regolazioni consentono di rendere più sicuro il dispositivo, si possono aggiungere firewall e proxy, creando ambienti più stabili. Ma attenzione che questa è la classica arma a doppio taglio.

Svantaggi del jailbreak

Molti fanno il jailbreak per installare applicazioni pirata che consentono la visualizzazione di contenuti premium. Legale? No. Pericoloso? Assolutamente si. C’è un danno a latere: non pagando gli sviluppatori si impoverisce il mercato elle app legali, con un danno per l’intera comunità. Va detto che il motivo principale per cui si fa il jailbreak è proprio questo: vedere fllm, serie tv, eventi sportivi, accedere a contenuti bloccati senza pagare.

Si perde la garanzia: se il dispositivo ha un problema di hardware, non è la migliore delle idee recarsi in un centro Apple con il dispositivo manomesso. La garanzia scade al momento in cui fate il jailbreak. Pensateci bene insomma, perché prima di avervi accesso, per un qualsiasi problema fisico, dovreste ripristinare l’iOS originale.

Il sistema di Apple è molto sicuro: è un circuito chiuso nel quale sono considerate attendibili solo determinate Apple scaricabili da Apple Stores. Conseguentemente non si rischia molto. Ma attenzione, con il jailbreak diventa tutto accessibile e manca quel controllo alla fonte che è veramente importante per la privacy dei proprio sistemi.

Gli aggiornamenti diventano un problema. Se devi aggiornare il sistema operativo potresti dover aspettare parecchio prima di usufruirne, in quanto la community deve sviluppare le regolazioni per la nuova versione. In questi casi forse è meglio ripristinare la versione originale.

Una volta che navigate nell’oceano del jailbreak siete un pesce piccolo, alla mercé di hackers e truffatori. Nel telefonino spesso il livello di privacy è al minimo e i malintenzionati potrebbero installare un’app per rubarvi i dati personali, prendere possesso dei vostri profili social, rubarvi denaro o ricattarvi. Oltre al fatto che alcune app potrebbero rendere instabile e insicuro l’intero sistema.

Conviene o no fare il jailbreak dell’iPhone o dell’iPad?

Dopo aver letto questi pro e contro del jailbreak cosa ne pensate? Il nostro consiglio è che stiate in campana, attenti a ciò che scaricate. Se proprio decidete di fare il jailbreak che sia per un valido motivo. In genere sono gli utenti più avanzati che vogliono farlo. Se decidete per il SI, leggete bene le guide e tenetevi sempre pronti per un ripristino globale di iOS.

(Visited 23 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *