Cultura

Le principali filosofie orientali

Spesso si commette l’errore di pensare che la filosofia sia qualcosa che appartenga solamente al mondo greco o, comunque, occidentale. In realtà, non è proprio così. Certo, i greci hanno dato un contributo straordinario alle varie forme e manifestazioni del pensiero ma anche altre civiltà hanno fatto lo stesso. Un discorso che vale, dunque, anche e soprattutto per le civiltà orientali, i cui modi di pensare sono spesso stati snobbati

Quando la statistica dà i numeri

Il 64% dei lettori troverà molto interessante quanto sta per leggere. Il 21% invece riterrà di avere speso inutilmente del tempo. Gli altri, non sanno o non rispondono. Leggendo le note ai sermoni sul Cantico dei cantici di San Bernardo di Chiaravalle si scopre che diverse citazioni bibliche del grande teologo sono imprecise o proprio sbagliate. Ma si tratta, appunto, di sermoni e di fronte all’autorevolezza del grande mistico la cosa

I giornali in Italia: i primi quotidiani

La diffusione del giornalismo in Italia ha avuto un’impennata nel periodo immediatamente successivo all’Unificazione. Partiti, associazioni, privati con differenti scopi decisero che era importante possedere il loro foglio. Al tempo però i giornali non erano come oggi, o almeno come dieci anni fa, prima della trasformazione progressiva dei contenuti imposta dal web e da Google in particolare. Al tempo essi contenevano davvero un foglio con 4 facciate, riempite da 2-3 articoli

La lessicografia moderna

Dal primi glossari risalenti all’VIII secolo e via via sviluppatisi raggiungendo un numero considerevole — specie nei seec. XIV e XV ed aventi lo scopo di dare corrispondenze fra il latino e il volgare e di tradurre da un volgare all’altro — si giunse ai vocabolari bilingui e alle nomenclature e ai manuali di conversazione. I vocabolari in Italia I primi vocabolari alfabetici apparvero in Italia nel sec. XVI. o furono superati

La lessicografia antica

La lessicografia fu inaugurata scientificamente da Aristotane di Bisanzio nel secoli III-II a. C. dopo che fin dal tempi dell’antichissima scuola greca era andata affermando una buona produzione glossografica, sia pure di esclusivo carattere empirico. Il sistema di Annotane di Risanalo, che consisteva nel determinare di ogni singola voce il significato e quindi il mutamento di testo con documentazioni tolte dai glossografi e dagli scrittori, fu molto seguito da Callistrato, Artenudoro

Conoscere la novella

Una novella, etimologicamente parlando, indica l’arrivo di una notizia nuova; nel suo significato letterario, tuttavia, indica una breve, vivace, narrazione di un fatto umano importante, per lo più verosimile, anche se immaginario, attraverso la quale lo scrittore si propone di dilettare, raramente di insegnare. Una novella, quindi, è  un piccolo quadro della vita con un’unica azione, di contenuto artistico completo, che si addentra nei particolari dei fatti e dei sentimenti. Oggi

Che cos’è la bibliografia

La bibliografia è quella scienza che riguarda la descrizione e la catalogazione del libro per i fini più diversi, ma in genere per permettere la conoscenza dell’identità libraria di una data biblioteca, o i libri scritti su un determinalo argomento. Le antiche biblioteche ebbero propri cataloghi: celebre quello della biblioteca d’Alessandria, in 120 volumi, compilato da Collimato: sul suo esempio, altri ne dovettero essere scritti nel periodo ellenistico e nell’epoca romana. I cataloghi delle