Le terme: in hotel o stabilimento è sempre una vacanza di piacere

Le terme: in hotel o stabilimento è sempre una vacanza di piacere

Tra le isole dell’arcipelago campano, Ischia viene immediatamente dopo Capri per fama, ma non per bellezza. Soprannominata l’isola verde per la sua ricca vegetazione, Ischia è situata a Nord del golfo, in prossimità del capo Miseno, un promontorio che si allunga fino alla vista di Procida, l’isola più piccola che precede Ischia. Capri, al contrario, è situata di fronte alla penisola sorrentina. Tutta la zona del Golfo di Napoli gronda di ricchezza artistica e naturalistica, con lo sfondo del Vesuvio, che merita ovviamente una vacanza. A Ischia tuttavia la natura partecipa alla scelta grazie all’inconfondibile bellezza dell’isola e alla sua ricchezza termale.

Non è un caso che Ischia sia la preferita da chi vuole unire la vacanza termale improntata al benessere, al classico soggiorno in hotel di lusso con viste spettacolari sul Tirreno o sul Golfo di Napoli.

Le terme a Ischia sono conosciute da millenni, grazie alla particolare conformazione vulcanica dell’isola, che alimenta una trentina di grandi sorgenti, da cui si diramano oltre 100 piccole sorgenti a varie temperature e diverse composizioni mineralogiche, che coinvolgono tutti i centri principali di Ischia: Barano, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Serrara Fontana e Ischia Ponte / Porto.

Gli stabilimenti termali di Ischia

Le cure termali si tengono in grandi parchi e giardini come il Poseidon, Negombo, castiglione, O’Vagnitiello, Aphrodite Apollon, Tropical. Ciascuno di questi giardini o parchi è immerso nella vegetazione ed è spesso situato a pochi metri da spiagge private (o aperte al pubblico). I giardini Poseidon contengono non meno di 20 piscine termali dove fare i bagni, alcune coperte per godere ancora di più di una temperatura costante. Ai giardini Poseidon, come negli altri stabilimenti termali, si praticano i bagni in acqua costantemente rinnovata, che esercitano la loro azione benefica grazie a fattori chimici derivanti dalla temperatura e dalla composizione dell’acqua. La maggior parte dei casi le vasche hanno una temperatura di 36/38 gradi e i bagni aumentano di durata con il passare dei giorni. I vari tipi di bagni si effettuano in genera al mattino a digiuno, dopo un periodo di reazione e benessere, che viene avvertito quasi immediatamente, al paziente viene raccomandato un massaggio rilassante.

Le terme in un hotel con buone recensioni

La caratteristica di Ischia, come centro termale è che è perfetta anche per le vacanze in albergo. E infatti questa tipologia di vacanza, più adatta forse a chi non deve ricevere delle cure termali in senso stretto, riceve comunque i benefici delle acque termali grazie al collegamento con le sorgenti, che fanno in modo di poter ricevere i trattamenti anche durante il soggiorno in un hotel. Nel grand hotel Terme di Augusto, ad esempio, è presente un centro termale che propone terapie termali basate sui fanghi e sulle docce termali, sulla tecnica dell’inalazione (cioè la penetrazione nelle vie aeree superiori e inferiori di acque minerali finemente nebulizzate o polverizzate, e dei vapori e dei gas che da esse emanano), l’aerosol termale, la sauna con i vapori (il bagno turco), la doccia di Evian et cet. I pacchetti sono a parte rispetto al pernottamento principale, ma costituiscono un effettivo must da non perdere, considerando che si è inserito in un contesto naturalistico e turistico di alto livello. Non è un caso che le recensioni al Terme di Augusto siano così buone. Ad ogni buon conto è possibile accedere ai trattamenti con prescrizione medica anche soggiornando in alberghi come questo, non solo nei parchi o nei giardini. Insieme ai pacchetti benessere ci sono anche i massaggi, le docce rivitalizzanti, linfodrenaggio, pressoterapia e idromassaggio.

Insomma, Ischia è un’isola che offre un turismo diversificato, che sfrutta bene le sorgenti termali e la bellezza naturale del posto. Rispetto a Capri è meno affollata, ma non mancano i centri del turismo VIP volendo. Tuttavia nell’insieme è più facilmente raggiungibile e meno intasata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *