Il fuoco creativo di un fotografo di interni

Come scegliere un fotografo di interni

 La fotografia nasce dalla necessità di fermare un istante, renderlo immortale e ricordarlo, così, per sempre. La nostra mente non riesce a trattenere ricordi più belli anche volendolo; purtroppo col tempo si sbiadiranno sempre più, fino a divenire sfumati e lontani e restare soltanto una bella sensazione. Ma a quelle sensazioni non potremo associare mai più delle immagini nitide. In questi casi, la fotografia è una grande risorsa, anche se forse oggi, grazie anche alle nuove tecnologie e i nuovi cellulari 2.0, forse esageriamo un po’. Ormai troppe volte si perdono i momenti, non si vivono i momenti perché si preferisce fotografarli ed averli per sempre con sé. Ma in realtà l’ideale sarebbe vivere il momento ed eventualmente scattare delle foto. Ovviamente stiamo parlando sempre dei fotografi amatoriali, che fotografano per passione e non dei professionisti, anche se in realtà i professionisti sono stati sempre degli amatori prima, quindi tutto si riconduce sempre alla passione creativa.

I professionisti

I fotografi professionisti fanno di certo un altro tipo di lavoro e soprattutto devono trattarlo come un lavoro. Esistono diverse tipologie di fotografie, poiché esistono tanti soggetti da fotografare e se ne aggiungono sempre di nuovi, basta solo liberare la propria creatività e lasciar fare l’inconscio. Ma anche una stanza ben arredata può diventare un bel soggetto ed il fotografo di interni fa proprio questo. Deve occuparsi della scena ovvero predisporre tutto al meglio, seguendo il gusto del suo occhio fotografico, o può semplicemente arrivare in un bel salotto e decidere di scattare una foto. Il fotografo di interni utilizza un treppiedi per assicurarsi che la foto non sia mossa e che, soprattutto, la resa sia massima. Spesso il fotografo d’interni per questo tipo di fotografia predilige la sera, quindi la luce sarà parte integrante del lavoro. La luce è una fonte di ispirazione per i fotografi, anche se spesso si preferisce la foto in notturna anche se più difficile rispetto ad una foto scattata in pieno giorno che ha bisogno di meno accorgimenti e ha una probabilità di riuscita molto alta.

La luce come fonte d’ispirazione

Il fotografo di interni ama la luce, si fa ispirare dalla luce. Chi vuole imparare deve sempre imparare dai grandi. A proposito di fotografia d’interni, Giovanni Lattanzi è proprio uno specialista del campo e sfogliare il suo portafoglio non può farvi che bene. Un fotografo d’interni che ha lavorato per il National Geographic e fatto moltissime mostre. Inoltre il suo sito, www.giovannilattanzi.it mette a disposizione una sezione blog, piena di consigli utili per i giovani fotografi che si avvicinano a questo mondo. Vi spiegherà come realizzare delle foto perfette anche in condizioni di luce estreme o come fotografare i fulmini, una delle cose che mette più alla prova i fotografi. Per fare un fotografo bisogna essere ispirati dalla bellezza e lasciarsi catturare da essa, perciò non lasciatevi scoraggiare, tutto può essere fotografato. Cominciate dall’osservare i grandi e accogliere i loro consigli per iniziare a sperimentare al meglio e magari diventare loro collaboratori in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *